I Giapponesi? Gentili, ossequiosi e ospitali



I Giapponesi? «Sono tutti gentili, ossequiosi, forse troppo – racconta Luigi Aresi, che vive in Giappone da un paio di anni, intervistato dall’Eco di Bergamo – nei luoghi pubblici regna ovunque il silenzio e la pulizia. Immaginavo Tokio come una metropoli caotica, invivibile, invece è paradossalmente una città a misura d’uomo, dove si vive benissimo, piena di verde, e dove modernità e tradizione, templi e grattacieli, si fondono in un paesaggio suggestivo e armonico».
E aggiunge «Sono molto diffidenti. È davvero difficile stanare i loro sentimenti. Le donne sono generalmente più sorridenti, ma gli uomini sanno nascondere bene le loro emozioni e prima di darti fiducia, ti mettono alla prova. Nei confronti degli stranieri, poi, sono molto scettici, seppure di noi italiani apprezzano tante cose, soprattutto l’arte e il cibo (…) Eppure i giapponesi sanno essere anche molto ospitali: ci sono tante famiglie che danno alloggio ai turisti. Invece di andare in albergo, potrebbe essere un’esperienza diversa: basta inviare loro un “curriculum” e una foto. Lo si può fare in Internet, attraverso siti dedicati».


Se il tema è di tuo interesse leggi anche qui

Commenti

Post popolari in questo blog

Travel Journal JP: edizione speciale albergo diffuso

La rinascita di un borgo giapponese passa dall'albergo diffuso