Post

L'Albergo Diffuso unisce Italia e Giappone

Immagine
Il 7 maggio è in programma il primo appuntamento internazionale degli Alberghi Diffusi: a Termoli si incontreranno l’Associazioe Nazionale degli Alberghi Diffusi italiani e l’Associazione nazionale degli alberghi diffusi giapponesi. L’incontro “bilaterale” ha lo scopo di fare il punto sullo sviluppo dell’AD in Giappone e per delineare strategie di sviluppo comuni. La delegazione giapponese sarà composta da una decina di operatori e gestori di alberghi diffusi.  All’interno del progetto di internazionalizzazione dell’albergo diffuso, modello di ospitalità made in Italy, è prevista in giugno una conferenza stampa in Giappone, organizzata dagli Alberghi Diffusi giapponesi, alla quale parteciperà l’Associazione italiana degli Alberghi Diffusi.

Anche il 2019 inizia bene!

Immagine
Anche il 2019 inizia con un dato positivo.  Sono infatti stati 1,452,157 i viaggi dei giapponesi all’estero (+2.0% rispetto allo stesso mese del 2018). E anche per questo ho in programma di tornare in Giappone nel prossimo mese di giugno.
Consuntivo turismo giapponese outbound 2018
2018 Jan. p 1.423.700   9,9%
Feb. p 1.390.516   -6,9%
Mar. p 1.807.060   3,5%
Apr. p 1.356.700   9,9%

Da Ishinomaki a Termoli: intervista ad Asami Tajima

Immagine
Qualche giorno fa mi ha intervistato la scrittrice giapponese Asami Tajima, interessata all’esperienza degli alberghi diffusi, in vista di uno sviluppo sostenibile della città giapponese di Ishinomaki.  Tra le altre cose le ho consigliato di andare a visitare i due alberghi diffusi di Termoli, località che ha più di un elemento in comune con Ishinomaki.  La signora Asami – che ringrazio - mi ha appena inviato un breve report sulla sua esperienza, molto positiva, a Termoli.  Di questa sua esperienza ha parlato anche con Michele Trombetta nel video che vedete qui in alto. GD
articolo qui 

La spazzina volontaria è una signora giapponese

Immagine
Rintracciata la cittadina che a Pesaro puliva la strada da spazzina volontaria: è la giapponese Natsuko Takase che risiede a Pesaro da 20 anni. Nulla di nuovo per chi conosce la cultura giapponese. Episodi simili sono stati segnalati nei mesi scorsi anche a Napoli e a Parigi, o in occasione di grandi eventi sportivi; ma sono più frequenti di quanto la spampa non dica. Bene ha fatto il Sindaco che la presenta come esempio di senso civico e che intende premiarla. https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/02/18/pesaro-trovata-la-spazzina-volontaria-e-una-cittadina-giapponese-sindaco-voglio-premiarla/4979774/
si veda anche su questo blog https://turismogiapponese.blogspot.com/2018/10/turisti-giapponesi-lezione-di-civilta.html

I viaggi dei giapponesi all'estero - dati 2018

Immagine
Ancora in aumento il flusso dei giapponesi all’estero. Anche il consuntivo del mese di dicembre 2018 si è chiuso con il segno “+”. Sono stati 1,629,345 i viaggi dei giapponesi all’estero; l’incremento rispetto all’anno precedente è stato pari a +10,9%. Il totale dei viaggi all’estero dei giapponesi nel 2018 è stato pari a 18,954,017
Erano stati 1,673,473 i viaggi dei giapponesi all’estero nel mese di novembre 2018, l’incremento rispetto allo stesso mese dello scorso anno era stato dunque pari all’8,2%. Il totale dei viaggi dei giapponesi all’estero nei primi 11 mesi del 2018 è stato pari a 17,324,591.  Tra le destinazioni più gettonate, l’incremento più forte in assoluto è stato verso la Corea, mentre per l’Europa il paese che ha beneficiato maggiormente di questo trend positivo è stato la Spagna.
altri dati QUI

Il turismo sta cambiando il Giappone

Immagine
Riprendo da Katane, newsletter della giornalista Giulia Pompili, “l Giappone sta rivoluzionando se stesso pur di arrivare all'appuntamento con i quaranta milioni di visitatori l'anno entro il 2020, così come annunciato dal primo ministro Shinzo Abe. (…) Nel 2018 più di trenta milioni di stranieri hanno visitato il paese, tanto che qualcuno dice che si sta avvicinando il punto di non ritorno,cioè un “inquinamento turistico”- continua Giulia Pompili - “Però c'è anche la questione economica, e tanti turisti significano che la strategia di Abe per sponsorizzare il Giappone come meta turistica sta funzionando: negli ultimi anni abbiamo raccontato i vari cambiamenti. Primo fra tutti, l'introduzione della tassa per chi parte da un aeroporto giapponese (mille yen ciascuno) e poii progetti per il gioco d'azzardoe la “occidentalizzazione” forzata di alcuni ambienti. Per esempio: molto più inglese in giro e meno kanji, ma più parole in hiragana (una specie di “alfabeto” sempli…

La tesi di Laurea di Moe Itaya

Immagine
In Giappone sono state scritte una decina di tesi di laurea sull'albergo diffuso, a dimostrazione dell'interesse dei giapponesi verso l'Italia e le proposte "italiane". Ecco una pagina della tesi di Laurea di Moe Itaya, Wasada University.