Post

I viaggi dei giapponesi all'estero - dati 2018

Immagine
Ancora in aumento il flusso dei giapponesi all’estero. Anche il consuntivo del mese di dicembre 2018 si è chiuso con il segno “+”. Sono stati 1,629,345 i viaggi dei giapponesi all’estero; l’incremento rispetto all’anno precedente è stato pari a +10,9%. Il totale dei viaggi all’estero dei giapponesi nel 2018 è stato pari a 18,954,017
Erano stati 1,673,473 i viaggi dei giapponesi all’estero nel mese di novembre 2018, l’incremento rispetto allo stesso mese dello scorso anno era stato dunque pari all’8,2%. Il totale dei viaggi dei giapponesi all’estero nei primi 11 mesi del 2018 è stato pari a 17,324,591.  Tra le destinazioni più gettonate, l’incremento più forte in assoluto è stato verso la Corea, mentre per l’Europa il paese che ha beneficiato maggiormente di questo trend positivo è stato la Spagna.
altri dati QUI

Il turismo sta cambiando il Giappone

Immagine
Riprendo da Katane, newsletter della giornalista Giulia Pompili, “l Giappone sta rivoluzionando se stesso pur di arrivare all'appuntamento con i quaranta milioni di visitatori l'anno entro il 2020, così come annunciato dal primo ministro Shinzo Abe. (…) Nel 2018 più di trenta milioni di stranieri hanno visitato il paese, tanto che qualcuno dice che si sta avvicinando il punto di non ritorno,cioè un “inquinamento turistico”- continua Giulia Pompili - “Però c'è anche la questione economica, e tanti turisti significano che la strategia di Abe per sponsorizzare il Giappone come meta turistica sta funzionando: negli ultimi anni abbiamo raccontato i vari cambiamenti. Primo fra tutti, l'introduzione della tassa per chi parte da un aeroporto giapponese (mille yen ciascuno) e poii progetti per il gioco d'azzardoe la “occidentalizzazione” forzata di alcuni ambienti. Per esempio: molto più inglese in giro e meno kanji, ma più parole in hiragana (una specie di “alfabeto” sempli…

La tesi di Laurea di Moe Itaya

Immagine
In Giappone sono state scritte una decina di tesi di laurea sull'albergo diffuso, a dimostrazione dell'interesse dei giapponesi verso l'Italia e le proposte "italiane". Ecco una pagina della tesi di Laurea di Moe Itaya, Wasada University.

Nikkei presenta l'albergo diffuso

Immagine
12月30日はNIKKEI The STYLE、お休みさせていただきます。次回は2019年1月6日。小さな街がまるごとホテルになる、イタリア発「アルベルゴ・ディフーゾ」の魅力を特集します。

ed ecco il reportage pubblicato il 6 gennaio (tiratura: 3,500mila copie!)




In Giappone, un borgo nel borgo

Immagine
Di seguito pubblico una parte dell'articolo che Teresa Cremona ha dedicato all'albergo diffuso Yakage-ya, il primo AD di un borgo giapponese.
"Conoscete Yakage? Yakage è in Giappone, sulle rive del fime Oda, nella prefettura di Okayama, ed è la prima città in Asia ad ospitare un Albergo Diffuso, iscritto all’ADI – Associazione degli Alberghi Diffusi, nata in Italia, da un’idea del Professore Giancarlo Dall’Ara.
Yakage conserva un borgo con 200 case d’epoca, quasi tutte restaurate – con caratteristiche architettoniche omogenee: legno e pietra sono i materiali di costruzione, i tetti hanno tegole di ceramica grigie e angoli rialzati, facciate, porte e finestre rispondono a canoni stilistici identici. All’interno pannelli scorrrevoli (shoij) si aprono su verande che affacciano su corti e giardini.Nel 2015 una delle case più antiche di Yakage è stata restaurata su progetto di uno studio di architettura locale, per divenire l’albergo Yakage.Ya Inn, oggi Albergo Diffuso. 15 camere…

Perdendo il Giappone

Immagine
Vi segnalo un paio di libri. Il primo uscito diversi anni fa, è di appena 64 pagine, “Perdendo il Giappone” di Riccardo Rosati, un libro che francamente non conoscevo, sino a quando non ho letto una breve scheda di Giovanni Balducci, che sintetizzo di seguito: “Rosati affronta in queste pagine la spinosa questione della inarrestabile occidentalizzazione del Giappone da una prospettiva alquanto critica, e se vogliamo addirittura “tradizionale”. «Si parla di evoluzione – afferma – quando un paese innova la propria società aprendosi, senza però svendersi, a influenze esterne, e cerca di crescere mantenendo e talvolta riverendo la propria identità.» Mentre si può parlare di involuzione quando una società rifiuta il passato «guardando con sufficienza alle proprie tradizioni, abbandonando i suoi costumi per indossarne altri che non è detto siano meglio di quelli troppo celermente abbandonati.» Due sono le figure che principalmente Rosati prende a modello quali incarnazioni di queste contrappost…

『イタリアの小さな村へ』 中橋恵、森まゆみ著

Immagine
過疎に悩むイタリアの小さな町や村。色々と不便でも、美しくて個性ある集落を活用しないと「もったいない」。で、「アルベルゴ・ディフーゾ」、つまり「分散した宿」というシステムが生まれた。  広場を中心にして、宿の機能をわざと分散させるのだ。フロントはここ、宿泊はこことあそこの建物、夕食は村に一軒のレストランで、朝食はバールで、地元の人々といっしょにカプチーノと菓子パンをというイメージだ。重要なのは住民との交わりで、住民不在の「アルベルゴ・ディフーゾ」なら単なるテーマパークだ。  限界集落全体を一つの宿に見立てて活性化しようという運動、スローフードの次にスローシティとは、さすがイタリア。スローライフを楽しもう。イタリアの南から北まで、二〇個所のガイドブックは、写真も文章も魅力があって、すぐにでも行きたくなる。 https://www.yomiuri.co.jp/life/book/review/20180925-OYT8T50147.html?fbclid=IwAR0CmzGZKLbTa7ihzx7aObI74JajBsUchL7HMmiPBLaiGMo8TDPtAkSLxS0