Mayumi Mori in Italia sulle orme di Hans Christian Andersen



E’ stato grazie a Megumi Nakahashi, che tanto ha fatto per aiutarmi a promuovere l'idea dell'albergo diffuso in Giappone, se ho finalmente conosciuto Mayumi Mori, autrice molto conosciuta in Giappone, dove il suo nome è legato in particolare alla storia e alla vita nel quartiere Yanaka di Tokyo.
Ma Mayumi Mori è molto importante anche per quanto ha fatto per il turismo giapponese verso l’Italia, perché dopo essere venuta varie volte nel nostro paese sulle orme di Hans Christian Andersen - e del suo viaggio in Italia del 1833, descritto nel libro "L'improvvisatore" - nel 2004 ha pubblicato un libro che descrive gli stessi luoghi visitati da Andersen, 170 anni dopo.
In Giappone il libro di Andersen sull'Italia è ancora oggi molto popolare, ma anche il libro di Mayumi Mori ha avuto molto successo, è stato premiato da JTB, il colosso giapponese del turismo organizzato, ed è stato pubblicato in diverse edizioni.
La traduzione in italiano sono certo darebbe qualche argomento in più per la promozione turistica del nostro paese in Giappone, e mi auguro di vederla presto.
In queste settimane Mayumi Mori viaggia per l'Italia alla ricerca di una diversa prospettiva: quella degli alberghi diffusi. Ha in programma di visitarne otto, e di descrivere assieme agli Alberghi Diffusi, un modello tutto italiano di ospitalità, l'avventura umana che ne è alla base, la vita delle persone e quella dei borghi. Anche lei, come me, sostiene che gli alberghi diffusi siano una proposta eccellente per chi ama gettare uno sguardo diverso sulle destinazioni di viaggio, e che questa idea possa aiutare il Giappone a gestire meglio il boom del turismo interno che caratterizza questi anni, facendo riscoprire agl stranieri che vanno in Giappone i borghi e i luoghi meno noti.

Giancarlo Dall’Ara

Commenti

Post popolari in questo blog

Edoardo Chiossone dalla Liguria al Giappone

Turismo giapponese: si profila un nuovo Scenario