Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2017

Turismo giapponese: si profila un nuovo Scenario

Immagine
La regione "Asia Pacifico" costituisce il bacino di domanda turistica con il maggiore potenziale di crescita del mondo. Queste le conclusioni di un forum che si è tenuto a Madrid, in occasione della fiera FITUR, lo scorso mese di gennaio. Per il futuro si stima che ci saranno in media 17 milioni di turisti in più ogni anno, fino ad arrivare a 355 milioni di viaggi all'estero nel 2020. Quanto alle destinazioni, l'Europa sarà la meta preferita dagli asiatici che sceglieranno una destinazione fuori dalla regione. Relativamente al mercato giapponese continua il trend positivo che riguarda le vacanze all’estero che complessivamente sono state 17.1 milioni nel 2016, con un incremento del 5,6% rispetto al 2015. Era dal 2012 che il numero dei viaggi outbound dei giapponesi non cresceva, ma il dato del2016, con 900mila i viaggi all’estero in più rispetto all’anno precedente, conferma quanto avevo anticipato nel mio blog, e costituisce un segnale davvero interessante, soprattutt…

I borghi in Giappone, come in Italia?

Immagine
Sono appena rientrato da un viaggio di lavoro in Giappone dove mi sono incontrato con diversi amministratori di città minori, e anche di villaggi ("mura"). Ne ho visitato qualcuno e ho visto che, come mi era stato anticipato, ci sono forti somiglianze tra la situazione italiana e quella giapponese. Nei borghi giapponesi la qualità della vita è migliore e meno cara rispetto alle grandi città; vi sono giardini attorno alle case, una gastronomia più sana, più attenzione ai prodotti tipici, la natura è più preservata e non c’è inquinamento. Ciononostante molte delle attività tradizionali sono in piena crisi, e non parlo solo della coltivazione del riso, o del lavoro nei boschi, o di diverse forme di agricoltura; anche l'artigianato e tante piccole imprese, forse perchè poco innovative, rendono poco e continuano ad essere abbandonate.  Ho visto anche più di una località vocata al turismo termale, in crisi. Questa situazione continua a generare una forte emigrazione verso le grandi…

Come fare marketing in Giappone

Immagine
Diversi dati mostrano che il mercato turistico giapponese verso l’Italia, dopo un periodo di contrazione, è in ripresa. Ho già avuto modo di parlarne e se insisto è perché per gli operatori italiani si tratta di una notizia davvero interessante, visto che il Giappone è un mercato che registra circa 1milione e 300 mila arrivi in Italia. I dati del 2016 sono decisamente stimolanti: a gennaio l’incremento nel numero dei viaggi in uscita dal Giappone era del 4%, a febbraio del 5,9%, a marzo del 7% rispetto al 2015. La seconda metà del 2016 ha confermato il trend positivo: il mese di giugno ha registrato +6,7% rispetto all’anno precedente, luglio, con 1.43 milioni di viaggi in uscita ha registrato +9,6%, agosto + 10%, e ottobre +3,2%. Ho avuto modo di leggere anche qualche consuntivo francese e mi pare che trovi conferma un cauto ottimismo. Chiunque conosca il Giappone sa che l’Italia esercita un fascino speciale per i giapponesi: tra le destinazioni europee il nostro Paese risulta primo in di…